[Tutto ciò che devi sapere sull'influenza]

Qual è la differenza tra raffreddore e influenza?

Inizialmente il raffreddore e l'influenza possono sembrare simili.

Sia il raffreddore che l'influenza condividono alcuni sintomi comuni. Le persone con entrambe le malattie lamentano spesso: naso che cola o chiuso, starnuti, dolori muscolari, stanchezza generale.

Di norma, i sintomi dell'influenza sono più gravi dei sintomi del raffreddore. Un'altra differenza netta tra i due è quanto siano seri. I raffreddori raramente causano altre condizioni o problemi di salute. Ma l'influenza può portare a sinusite, otite, polmonite e sepsi.

Per determinare se i sintomi provengono da un raffreddore o dall'influenza è necessario consultare il medico. Il medico eseguirà dei test che possono aiutare a determinare cosa c'è dietro i tuoi sintomi.

Se il tuo medico diagnostica un raffreddore, dovrai solo trattare i sintomi fino a quando il virus non avrà seguito il suo decorso. Questi trattamenti possono includere l'uso di farmaci da banco (OTC) contro il raffreddore, rimanere idratati e riposare molto.

[Quali sono i sintomi dell'influenza?]

Ecco alcuni dei sintomi più comuni dell'influenza:

  • Febbre L'influenza provoca quasi sempre un aumento della temperatura corporea . Questo è noto anche come febbre. La maggior parte delle febbri correlate all'influenza vanno da una febbre di basso grado a 37 ° C (40 ° F) fino a 40 ° C (104 ° F). Sebbene allarmante, non è raro che i bambini piccoli abbiano febbri più alte rispetto agli adulti. Se sospetti che tuo figlio abbia l'influenza, consulta il medico.

  • Tosse Una tosse secca e persistente è comune con l'influenza. La tosse può peggiorare, diventando scomoda e dolorosa. Durante questo periodo potresti anche provare respiro corto o fastidio al petto. Molte tossi influenzali possono durare per circa due settimane. Dolori muscolari Questi dolori muscolari correlati all'influenza sono più comuni nel collo, nella schiena, nelle braccia e nelle gambe. Spesso possono essere gravi, rendendo difficile muoversi anche quando si tenta di eseguire attività di base.

  • Mal di testa Il tuo primo sintomo dell'influenza può essere un forte mal di testa. A volte i sintomi oculari, inclusa la sensibilità alla luce e al suono, si accompagnano al mal di testa.

  • Fatica Sentirsi stanchi è un sintomo non così evidente dell'influenza. La sensazione di malessere generale può essere un segno di molte condizioni. Questi sentimenti di stanchezza e affaticamento possono manifestarsi rapidamente ed essere difficili da superare.

[Vaccino antinfluenzale: cosa c'è da sapere]

L'influenza è un virus grave che porta a molte malattie ogni anno. Non devi essere giovane o avere un sistema immunitario compromesso per ammalarti gravemente dall'infezione. Le persone sane possono ammalarsi di influenza e diffonderla ad amici e parenti. In alcuni casi, l'influenza può persino essere mortale. I decessi per influenza sono più comuni nelle persone di età pari o superiore a 65 anni, ma possono essere osservati in bambini e giovani adulti. Il modo migliore e più efficace per evitare l'influenza e prevenire la diffusione è ottenere una vaccinazione. Il vaccino antinfluenzale è disponibile come iniezione iniettabile. Più persone vengono vaccinate contro l'influenza, meno l'influenza può diffondersi. La vaccinazione può anche aiutare a ridurre il tempo in cui si è malati e può ridurre i sintomi.

[Come funziona il vaccino antinfluenzale?]

Per produrre il vaccino, gli scienziati selezionano i ceppi del virus dell'influenza che la ricerca suggerisce saranno i più comuni nella prossima stagione influenzale. Milioni di vaccini con questi ceppi vengono prodotti e distribuiti. Una volta ricevuto il vaccino, il tuo corpo inizia a produrre anticorpi contro quei ceppi del virus. Questi anticorpi forniscono protezione contro il virus. Se si entra in contatto con il virus dell'influenza in un secondo momento, è possibile evitare un'infezione.

Potresti ammalarti se finisci per entrare in contatto con un diverso ceppo del virus. Ma i sintomi saranno meno gravi perché hai avuto la vaccinazione.

[Chi dovrebbe farsi vaccinare contro l'influenza?]

I medici raccomandano che tutti i soggetti di età superiore ai sei mesi ricevano il vaccino antinfluenzale. Ciò è particolarmente vero per le persone nelle categorie ad alto rischio, come: -bambini sotto i 5 anni (in particolare i bambini sotto i 2 anni) -adulti che hanno almeno 65 anni -donne in gravidanza o fino a due settimane dopo il parto -le persone con patologie croniche che indeboliscono il loro sistema immunitario

La maggior parte dei medici raccomanda inoltre che tutti ricevano il vaccino antinfluenzale entro la fine di ottobre. In questo modo il tuo corpo ha il tempo di sviluppare gli anticorpi giusti prima che la stagione influenzale inizi a funzionare. Sono necessarie circa due settimane affinché gli anticorpi si sviluppino contro l'influenza dopo la vaccinazione.

[Quanto dura l'influenza?]

La maggior parte delle persone guarisce dall'influenza in circa una settimana. Ma potrebbero essere necessari alcuni giorni in più per tornare in forma. Non è raro sentirsi stanchi per diversi giorni dopo che i sintomi dell'influenza si sono attenuati. È importante rimanere a casa da scuola o dal lavoro fino a quando non si è liberi dalla febbre per almeno 24 ore (e questo senza assumere farmaci che riducono la febbre). Se hai l'influenza, sei contagioso un giorno prima che compaiano i sintomi e fino a 5-7 giorni dopo.

[Effetti collaterali del vaccino antinfluenzale]

Molte persone riferiscono di evitare il vaccino antinfluenzale ogni anno per timore che possa farli ammalare.

È importante capire che il vaccino antinfluenzale non può indurre a sviluppare l'influenza. Non ti ammalerai perché hai ricevuto il vaccino. I vaccini antinfluenzali contengono virus dell'influenza inattivati. Questi ceppi non sono abbastanza forti da causare una malattia.

Tuttavia, potrebbero verificarsi alcuni effetti collaterali del vaccino. Questi effetti collaterali sono spesso lievi e durano solo per un breve periodo di tempo. Gli effetti collaterali più comuni del vaccino antinfluenzale includono: -indolenzimento intorno al sito di iniezione di vaccino antinfluenzale -febbre di basso grado nei giorni immediatamente successivi all'iniezione -lievi dolori e rigidità

Gli effetti collaterali che si verificano spesso durano solo un giorno o due. Molte persone non sperimenteranno alcun effetto collaterale.

[Opzioni di trattamento per l'influenza]

La maggior parte dei casi di influenza sono abbastanza lievi da poterti curare a casa senza farmaci. È importante rimanere a casa ed evitare il contatto con altre persone quando si notano per la prima volta i sintomi dell'influenza.

Segui anche questi consigli. Bevi molti liquidi, ciò include acqua, zuppa e bevande a basso contenuto di zucchero. Tratta i sintomi come mal di testa e febbre con i farmaci OTC. Lavati le mani per impedire la diffusione del virus su altre superfici o su altre persone in casa. Copri la tosse e starnutisci con dei fazzolettini di carta e poi getta immediatamente quei fazzoletti.

Rivolgersi al proprio medico non appena compaiono i sintomi se si è ad alto rischio di complicanze influenzali.

Questi gruppi ad alto rischio includono: -persone con sistema immunitario indebolito, -donne in gravidanza o fino a due settimane dopo il parto, -persone che hanno almeno 65 anni, bambini sotto i 5 anni (in particolare quelli sotto i 2 anni), -persone che vivono in strutture di cura cronica o case di cura, -persone che hanno condizioni croniche, come malattie cardiache o polmonari

[Qual è il periodo di incubazione per l'influenza?]

Il periodo di incubazione tipico per l'influenza è da uno a quattro giorni. L'incubazione si riferisce al periodo durante il quale il virus è nel tuo corpo e si sta sviluppando. Durante questo periodo, potresti non mostrare alcun sintomo del virus. Ciò non significa che non sei contagioso. Molte persone sono in grado di diffondere il virus ad altri un giorno prima che compaiano i sintomi.

Le milioni di minuscole goccioline, che vengono prodotte quando starnutiamo, tossiamo o parliamo, diffondono il virus dell'influenza. Queste goccioline entrano nel tuo corpo attraverso il naso, la bocca o gli occhi. Puoi anche raccogliere l'influenza toccando una superficie che ha il virus e quindi toccando il naso, la bocca o gli occhi.

[L'influenza è contagiosa?]

Se hai l'influenza, sei contagioso. Molte persone sono contagiose e possono diffondere il virus già il giorno prima che mostrino i sintomi. In altre parole, potresti condividere il virus prima ancora di renderti conto di essere malato. Potresti essere ancora contagioso da cinque a sette giorni dopo la comparsa dei sintomi. I bambini piccoli sono spesso contagiosi per più di sette giorni dopo la comparsa dei sintomi. Anche le persone che hanno un sistema immunitario debole possono manifestare i sintomi del virus più a lungo.

Se hai l'influenza, resta a casa. Fai la tua parte per prevenire la diffusione del virus ad altre persone. Se ti viene diagnosticato, avvisa le persone con cui sei entrato in contatto il giorno prima della comparsa dei sintomi.

[Esistono rimedi naturali contro l'influenza?]

Se non trattata, l'influenza tipica spesso scompare in circa una settimana. Durante quel periodo, hai diverse opzioni di trattamento per rendere i sintomi più facili da gestire. I medicinali antivirali da prescrizione possono ridurre la gravità dell'infezione. Possono anche ridurne la durata. Alcuni farmaci da banco (OTC) possono alleviare i sintomi dell'infezione. Anche alcuni rimedi naturali contro l'influenza possono essere utili per alleviare i sintomi. Alcune persone potrebbero trovare utili rimedi naturali contro l'influenza. La ricerca medica supporta alcuni trattamenti che includono: -La minestra. -La zuppa di pollo calda funziona a molti livelli come rimedio contro l'influenza, il liquido caldo può aiutare ad alleviare il mal di gola e fornire idratazione ed elettroliti. -Miele. Molte medicine per la tosse e il raffreddore “naturali” contengono miele. Il miele è un efficace soppressore della tosse. Aggiungine un po 'al tuo tè o mangia un cucchiaino se stai cercando di fermare un attacco di tosse. -Zenzero. Metti alcune fette di zenzero nel tuo tè o un bicchiere di acqua calda e sorseggia. Questa radice ha proprietà curative che possono alleviare il mal di gola e sopprimere la tosse. Può anche aiutare con la nausea. -Probiotici . Aumenta i batteri buoni nell'intestino mentre il tuo corpo sta combattendo un'infezione. Un microbioma intestinale sano può rafforzare il sistema immunitario, prevenire nuove infezioni e favorire la guarigione.

Naturalmente, anche il riposo è una parte importante del recupero da un'infezione influenzale. Il tuo corpo sta combattendo duramente contro l'infezione. È consigliabile fermarsi, riposare e dormire di più in modo che il sistema immunitario possa combattere l'infezione.

Per ogni tua esigenza di salute siamo a tua disposizione.

Dott.Giovanni De Pasquale

Farmacia De Pasquale Via Cavour 292 – Vittoria Tel.0923 981685

9 visualizzazioni

Farmacia De Pasquale

Via Cavour 292 | 97019 Vittoria (Rg)

info@farmaciadepasquale.com

Tel. 0932 981685

ORARI DI APERTURA DAL LUNEDI AL SABATO
 

INVERNALE         ESTIVO

08:00 - 13:00        08:00 - 13:00

16:00 - 20:30        16:30 - 20:30

​​​

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon

Inviaci un messaggio

Farmacia De Pasquale di De Pasquale Giovanni & C. Snc PI 01573010889
© 2019 by MorpheusDesign

  • White Instagram Icon
  • White Facebook Icon